02 56567130 info@dadonet.it

      Il Programma Operativo Nazionale plurifondo (FSE e FESR) 2014-2020 “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” (abbreviato PON 2014-2020 ) è il progetto presentato dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (che ha ricevuto formale approvazione da parte della Commissione Europea) per far accedere le istituzioni scolastiche italiane ai fondi previsti dall’unione Europea per il periodo 2014-2020 erogati dai fondi FSE (Fondo Sociale Europeo) e FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale).

      I fondi FSE sono dedicati alle azioni di contrasto della dispersione scolastica, dell’innalzamento delle competenze degli alunni e dello sviluppo professionale dei docenti.

      I fondi FESR verranno invece erogati per investimenti in dotazioni tecnologiche, infrastrutture scolastiche e formative per aumentarne l’attrattività della scuola e a dotarla di ambienti di apprendimento più moderni ed adeguati alla qualità di formazione che deve erogare.

      La dotazione finanziaria prevista è di circa 3 miliardi di euro suddivisi in modo molto marcato fra le categorie di regioni individuate:

      Regioni meno sviluppate (Calabria, Campania, Sicilia, Puglia, Basilicata):

      FONDO FSE: Euro 1.509.469.120

      FONDO FESR: Euro 602.030.880

      Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna):

      FONDO FSE: Euro 138.543.744

      FONDO FESR: Euro 55.256.256

      Regioni più sviluppate (tutte le altre):

      FONDO FSE: Euro 510.424.320

      FONDO FESR: Euro 203.575.680

      I beneficiari degli investimenti approvati attraverso il PON saranno le scuole pubbliche di ogni ordine e grado (comprese le scuole dell’infanzia), mentre i destinatari degli interventi saranno gli studenti, il personale della scuola, gli adulti e il personale dell’Amministrazione.

      Le scuole dovranno prevedere la predisposizione di un Piano integrato di intervento, integrandolo con quello dell’offerta formativa e indicando il quadro dei risultati che intendono conseguire nel periodo attraverso le Azioni di cui chiedono il finanziamento.

      Le modalità di presentazione delle proposte relative alle Azioni previste non sono ancora state ufficializzate e saranno oggetto di ulteriori comunicazioni ed Avvisi da parte del Ministero.

      In tutto questo si evince che le Scuole sono davanti alla possibilità di accedere a delle grandi opportunità di modernizzazione tecnologica e dell’offerta formativa legate all’approvazione di questi progetti; questa possibilità è legata alla capacità di presentare i propri progetti nei tempi e modi corretti alla loro approvazione.

      Dadonet, con la sua ampia esperienza nell’ambito scolastico, si propone di affiancare gli Istituti Scolastici come partner tecnologico e come consulente nell’espletamento delle procedure di accesso al PON.

      × Come posso aiutarti?